RSS

Concerto lirico nella Valle dei Templi (Agrigento), musica prodotta dai giovani per i giovani

29 Ago

Quest’anno la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana ha deciso di scommettere sui giovani promuovendo un progetto rivolto a coloro che, si spera, saranno i futuri protagonisti della scena musicale. Il progetto, Officina Sinfonica Siciliana: musica prodotta dai giovani per i giovani, si pone come obiettivo quello di consentire ai partecipanti selezionati di perfezionare e consolidare la loro preparazione nelle varie figure artistiche o tecniche che si muovono all’interno del mondo del teatro. Il progetto è cofinanziato dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e in collaborazione con “I Solisti di Operalaboratorio”, la “Sartoria Teatrale Pipi”, l’Associazione Immaginaria Ragazzi e l’Accademia Nazionale della Politica. 

Al progetto partecipano 159 giovani talentuosi di età compresa tra i 15 e i 30 anni,provenienti dalle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia,  che daranno saggio delle loro capacità come strumentisti, cantanti lirici, maestri collaboratori, tersicorei/mimi, scenotecnici e operatori di spettacolo. La programmazione artistica include musica sifonica, opera lirica, musica sacra e musica del Novecento. E fa parte proprio di questo progetto lo spettacolo che ieri è stato messo in scena al Teatro della Valle dei Templi, Le convenienze e inconvenienze teatrali, opera in 2 atti di Gaetano Donizetti.

Purtroppo il pubblico agrigentino non ha risposto come doveva – saranno stati circa trecento i presenti -, forse spaventato dal fatto che si trattasse di un concerto lirico e temendo così di ritrovarsi a trascorrere un noioso sabato sera. In realtà si sbagliava: l’opera, tutta incentrata sulla comicità e su piccoli screzi tra artisti di una stessa compagnia, è stata brillante e divertente, e si conclude con la fuga degli attori e la disperazione dell’impresario sommerso dai debiti. A presentare l’opera sono intervenuti il vicesindaco Massimo Muglia e il presidente dell’Accademia Nazione della Politica Bartolomeo Sammartino, entrambi entusiasti dell’iniziativa.

Il progetto è dunque un investimento sul futuro, sulle nuove generazioni e nasce dalla consapevolezza che la cultura è la principale ricchezza del nostro Paese ed è proprio compito dei giovani, delle nuove menti, cercare di vivificarla e di trasmetterne contenuti e valori.

Fonte di provenienza dell'articolo

Annunci
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: