RSS

Furto di identità

16 Set

Furto d’identità: ne è vittima quasi una persona su quattro. E’ un fenomeno in costante crescita anche perchè le informazioni per la sua prevenzione sono approssimative ed insufficienti. Ma cos’è il furto di identità?

Si ha un furto di identità ogni qualvolta un’informazione individuale, relativa ad una persona fisica o ad un’azienda è ottenuta in modo fraudolento da un criminale con l’intento di assumerne l’identità per compiere atti illeciti. Tali comportamenti sono da annoverare giuridicamente sotto il nome di “frode”. La frode di identità comprende reati quali l’apertura di conti correnti bancari, la richiesta di una nuova carta di credito o l’utilizzo dei dettagli personali della vittima nell’acquisto di beni, servizi o altri vantaggi finanziari.

Le modalità con cui possono essere rubati i dati sono le più diverse: dal semplice furto della borsa e del portafoglio dove sono contenuti documenti di identità e bancomat, al cosiddetto “bin raiding”, cioè estratti conto, bollette, vecchi contratti  buttati nel cestino della spazzatura e recuperati da chi intende attuare una frode.

Si può attuare anche con l’uso delle nuove tecnologie; c’è, infatti, lo skimming: per reperire i dati necessari ad utilizzare una carta senza rubare interamente l’identità della vittima è sufficiente clonare una carta di credito durante l’uso in un esercizio commerciale attraverso un’apparecchiatura elettronica.

C’è, ancora, il phishing, ovvero il furto via posta elettronica: il malvivente invia un’e-mail dichiarando di essere un incaricato di una banca o di una compagnia di carte di credito o di appartenere ad altre organizzazioni con cui si possono avere rapporti inducendo a fornire informazioni personali con le più svariate motivazioni (per riscuotere premi in denaro, beni tecnologici, ripristinare password scadute, etc.). Generalmente l’e-mail chiede di utilizzare un link per accedere ai dettagli del conto della vittima presso il sito della compagnia, adducendo motivazioni di sicurezza, link che in realtà conduce in un sito web solo all’apparenza originale.

Ci sono poi le informazioni richieste su internet e i dati personali che circolano su blog e social network.

Per la propria tutela, le vittime che possono in ogni momento rivolgersi alle Forze dell’Ordine (Guardia di Finanza e Polizia Postale) ed alle Associazioni dei Consumatori.

Cosa fare, allora, quando si scopre di essere una vittima di un furto di identità?

  • Se avete il sospetto che la vostra posta sia stata rubata o che sia stata inoltrata una richiesta di variazione di indirizzo a vostro nome, contattate subito le Poste Italiane;
  • Immediatamente dopo aver subito un furto o uno scippo, denunciate l’accaduto al Pronto Intervento (112 per i Carabinieri, 113 per la Polizia di Stato). Recatevi poi negli uffici dell’Autorità di Polizia Giudiziaria e presentate la denuncia, fornendo gli estremi dei documenti che vi sono stati sottratti;
  • Se sospettate che qualcuno abbia usato il vostro nome o altre informazioni per fare un acquisto o per richiedere un prestito, contattate subito la vostra banca per segnalare l’accaduto e per valutare se sia necessario bloccare le carte di credito;
  • Contattate il creditore, la banca, la compagnia telefonica e l’azienda di servizi pubblici e congelate immediatamente i relativi conti;
  • Dato che recuperare la propria identità rubata può essere un processo lungo e complicato, è importante prendere nota di tutte le comunicazioni e tenerne una copia. Se pensate che il vostro caso può condurre ad un processo civile, annotate anche quanto tempo utilizzate per risolvere il problema;
  • Rivolgetevi alle associazioni difesa consumatori per ottenere consigli e consulenza su come agire per risolvere il problema, per verificare la propria situazione ed eventualmente per riconfermare la propria affidabilità creditizia. Le associazioni dei consumatori potranno fornire informazioni, suggerimenti e offrire tutela legale.
Annunci
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: