RSS

Lavoro: indagine conoscitiva sulle competenze degli adulti

18 Ott

Avviata, anche in Italia, l’Indagine internazionale sulle competenze degli adulti (PIAAC), la ricerca OCSE che si pone l’obiettivo di conoscere e analizzare le competenze possedute dalla popolazione adulta di 25 Paesi in tutto il mondo. Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha presentato l’iniziativa in una conferenza stampa tenuta l’11 ottobre nella sede del ministero.

Fornendo informazioni comparative di alta qualità sulle abilità fondamentali (le competenze) della popolazione adulta, PIAAC  (Programme for the International Assessment of Adult Competencies) darà ai governi un valido  strumento per valutare le politiche da adottare e progettare interventi più efficaci. Per tali interventi, infatti, è fondamentale conoscere le competenze di cui oggi la popolazione dispone:  dalla capacità di utilizzare il web e le nuove tecnologie alle più semplici abilità di calcolo, lettura e comprensione di notizie e testi.

Sarà l’ISFOL (Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei lavoratori) a progettare e realizzare l’indagine campionaria, iniziata a settembre, che si concluderà  entro il mese di marzo 2012 in tutti i Paesi mentre la pubblicazione da parte dell’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico) del rapporto completo è prevista per la fine del 2013.

Le interviste saranno  rivolte ad un campione di adulti tra i 16 e i 65 anni, appartenenti a 260 comuni distribuiti su tutto il territorio nazionale, individuati all’interno dei membri di famiglie estratte dalle liste anagrafiche dei Comuni italiani. Per l’estrazione dei nominativi l’ISFOL si è avvalso del supporto dell’ISTAT.

Ideata dall’Ocse e poi adattata al contesto nazionale dai singoli paesi partecipanti all’indagine, l’intervista è svolta in forma rigorosamente anonima, non è un esame né una valutazione, non sarà quindi comunicato alcun esito positivo o negativo. Consisterà in un questionario riguardante i dati anagrafici, la formazione e la storia professionale dell’intervistato e in una serie di domande mirate a conoscere le abilità e le competenze utilizzate sul lavoro e nella vita quotidiana. Sarà fatta in lingua italiana, avrà una durata di circa un’ora e trenta minuti e sarà effettuata con l’ausilio di un computer e alla presenza di un intervistatore ufficiale PIAAC incaricato di realizzarla.

L’ampia base di informazioni consentirà un’analisi più completa dell’entità del capitale umano, rivelerà in che misura gli individui utilizzano realmente le loro abilità sul lavoro,  migliorerà la conoscenza del mercato del lavoro e dei risultati sociali ottenuti attraverso i sistemi di istruzione e formazione, consentirà ai governi di conoscere meglio come i sistemi di istruzione e formazione possano facilitare l’acquisizione di queste competenze.

Sono, inoltre, da rilevare i vantaggi derivanti da una valutazione internazionale, in base alle differenze che esistono tra i vari Paesi nel livello e nella distribuzione delle competenze;  mettendo in relazione questi elementi con le condizioni economiche, sociali, politiche e contestuali, i politici potranno identificare i punti di forza e le lacune esistenti nei loro sistemi di sviluppo delle abilità.

Fonte: Ministero del lavoro e delle politiche sociali / Isfol

Documenti

Dossier correlati

Link sul web

 

Annunci
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: