RSS

Così l’Europa aiuta i giovani – I fondi, le iniziative per l’occupazione e i progetti di Bruxelles

24 Feb

Sos lavoro: moltissimi ragazzi in Europa sono senza un’occupazione. In arrivo più fondi dall’Unione europea per trovare soluzioni in tempi rapidi. Contro il problema della disoccupazione giovanile e della dispersione scolastica, la Commissione ha adottato l’iniziativa Youth Opportunities, che prevede lo stanziamento di nuovi finanziamenti e il rafforzamento di programmi già esistenti all’interno di un unico piano per i giovani: lo scopo è stimolare gli Stati ad avviare azioni immediate e ben organizzate.

Le misure previste dall’iniziativa sono molteplici e riguardano sia i settori della formazione e dell’istruzione, che quelli del lavoro e della giovane imprenditoria. Quattro milioni di euro sono destinati a garantire sistemi di formazione mirati per i ragazzi che abbandonano la scuola. Il Fondo sociale europeo aumenterà invece del 10% le risorse per l’apprendistato, con l’obiettivo di creare, nel biennio 2012-2013, 370 mila nuovi contratti. Un’attenzione particolare è riservata a chi vuole avviare un’azienda: per incentivare gli Stati Ue a supportare i neoimprenditori e i giovani che fanno impresa nel sociale sono previsti fondi per tre milioni di euro. Parallelamente andrà avanti il programma europeo Erasmus per giovani imprenditori, che prepara chi vuole aprire un’attività o l’ha aperta da poco con periodi di formazione- lavoro all’interno di aziende straniere: le borse garantite per il 2012 sono seicento.

E gli stage? Aumenta il numero dei posti disponibili per chi vuole svolgere un’esperienza all’estero nell’ambito dei programmi europei Leonardo da Vinci ed Erasmus Placement. I tirocini retribuiti quest’anno saranno infatti almeno 130.000. La mobilità dei lavoratori è incentivata da tempo dall’Ue anche attraverso il portale Eures, una banca dati che fa incontrare domande e offerte di impiego di trentuno Paesi e organizza fiere del lavoro (prossime date italiane: 16-17 marzo, «Io Lavoro», Torino; 20 aprile, «Lavoro e turismo», Bari; 24 maggio, «Università aperta», Padova). Con le misure messe ora in atto, per il servizio arriva una novità: è il progetto «Il tuo primo posto di lavoro Eures», che tra il 2012 e il 2013 fornirà sostegno economico a 5.000 ragazzi in cerca di un primo impiego all’estero. L’ultimo degli strumenti previsti dall’iniziativa Youth Opportunities riguarda 10.000 borse messe a disposizione per i giovani che partiranno quest’anno per il Servizio di Volontariato Europeo, una sorta di servizio civile oltre confine.

Il piano di Bruxelles parla chiaro: bisogna agire in fretta e usare bene tutto il denaro a disposizione. Nei giorni scorsi la Commissione ha inviato degli «Action Team», gruppi di esperti, negli otto Paesi Ue dove la disoccupazione giovanile è maggiore, Italia inclusa, per aiutare governi e parti sociali a trovare rapidamente delle soluzioni specifiche.

Sara Bicchierini

Fonte di provenienza dell'articolo

Annunci
 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: