RSS

“A scuola di cuore”, Campagna del ministero dell’Istruzione contro la morte cardiaca improvvisa

22 Apr

campagna cuoreQuasi ottomila studenti tra i 16 e i 18 anni sottoposti a elettrocardiogramma, per circa 20 su 100 si è acceso un ‘campanello di allarme’ che ha portato a scoprire, tra questi, un 1% di patologie cardiache. Sono i primi risultati del progetto ‘A scuola di cuore’ messo a punto dalla ‘Fondazione cuore e circolazione’ insieme al ministero dell’Istruzione e alla società italiana di cardiologia, che oggi ha presentato la campagna di sensibilizzazione ‘Ci vuole cuore’ coinvolgendo anche Lega e Legadue di basket, con l’obiettivo di continuare con la prevenzione della morte improvvisa cardiaca nei giovani.
“Ogni anno più di 1000 giovani sotto i 35 anni muoiono di morte cardiaca improvvisa”, spiega Francesco Fedele, direttore del dipartimento di malattie cardiovascolari e respiratorie dell’università La Sapienza di Roma e presidente della Fondazione. Per prevenirle l’unico modo è cercare di “intercettare qualsiasi anomalia, iniziando con l’elettrocardiogramma”.

Screening che la fondazione tra il 2010 e il 2012 ha portato nelle quarte e quinte delle scuole superiori di Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana, Abruzzo, Lazio, Calabria e Sicilia, riscontrando in una popolazione di ragazzi apparentemente sani un 21% di casi di “alterazioni elettrocardiografiche meritevoli di approfondimento” e tra questi “nell’1% dei casi sono state riscontrate patologie cardiache che hanno richiesto terapia”.

Ora il secondo step, accanto all’operazione di screening cardiovascolare che continuerà anche per il 2012, è quello di organizzare sempre nelle scuole dei corsi di addestramento a docenti e studenti alla rianimazione cardio-polmonare di base e all’uso del defibrillatore, che tante polemiche ha suscitato dopo il caso di Piermario Morosini, il centrocampista del Livorno morto in campo sabato scorso. “La parte teorica si può apprendere anche online – dice Fedele – mentre il corso pratico, dal quale si ottiene un patentino, dura poco, due o tre ore”.

Finora il defibrillatore è arrivato in 57 scuole, mentre il Miur, come ha assicurato Filomena Rocca, si sta adoperando per fornirne uno almeno a ogni Regione. Alla campagna hanno aderito anche Lega e Legadue di basket che hanno anche ‘prestato’ alcune giovani promesse (tra cui Daniel Hackett e Andrea Renzi) per la realizzazione di uno spot (regista Luca Lucini) che andrà in onda sulle tv nazionali e locali. Il basket, inoltre, nei prossimi due weekend di incontri scenderà in campo con la maglia ‘Ci vuole cuore’ per promuovere la raccolta fondi (al numero 45508) per proseguire nell’attività di screening e formazione

Fonte id provenienza dell'articolo

Annunci
 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: