RSS

E’ ufficiale: l’Università di Catania ha abolito l’iscrizione cautelativa

20 Mag

Aggiornamento 19/05 ore 19:58.Pare che le cose inizino a muoversi dopo la nostra denuncia: Antonio su Facebook dice (parliamo di voci non confermate) che ci sarà un rimborso delle tasse pagate per chi si laurea prima del mese di Marzo. Non è però abbastanza! Noi chiediamo il vecchio metodo della cautelativa e non il rimborso che potrebbe richiedere diversi mesi/anni (come già avviene per i rimborsi per merito) prima di essere erogato!!! Aggiornamento 18/05 ore 15:52. Per liveunict.com la cautelativa sarà garantita solo a novembre

Aggiornamento 18/05 ore 15:28. Gli ex Senatori Accademici aspettano da tre mesi di essere convocati per chiedere la reintroduzione della cautelativa. Il Comunicato del MSC: “CHIEDETE IMMEDIATAMENTE UN INCONTRO!!! E CHIEDETE L’IMMEDIATA REINTRODUZIONE DELLA CAUTELATIVA!” Aggiornamento 18/05 ore 13:43. Dario Giuffrida, ex senatore accademico, fa sapere tramite Facebook che “Sono state proposte delle modifiche al Regolamento didattico di ateneo, tra le quali il periodo per il conseguimento del titolo di studio, Che anziché terminare il 31 marzo dell’anno accademico successivo, terminerà il 30 Novembre dello stesso anno. Ciò vuol dire che per l’iscrizione cautelativa non potrà essere utilizzata la stessa formula degli anni precedenti, ma in senato accademico ci è stato assicurato dal Dott. Caruso, dirigente dell’area della didattica, che ci convocherà per discutere su una nuova formula di cautelativa, che possa essere sempre rivolta a dare un vantaggio a noi studenti (come richiesto da mio intervento verbalizzato nella ella seduta di Senato del 13 Febbraio ).” Giusto per avere dei chiarimenti (e speriamo di averli direttamente da Dario Giuffrida): il Senato Accademico è decaduto e non si riunisce più da Febbraio e al momento non esistono rappresentanti degli studenti nè in Senato Accademico, nè in Consiglio di Amministrazione, nè nei Consigli di Facoltà (sciolti anche quelli pochissime settimane fa). La promessa è stata fatta a Febbraio… ora siamo a Maggio e ancora non si sa niente? Perchè sia la segreteria alla Cittadella che quella che fa riferimento alla Facoltà di Lettere (ci hanno segnalato anche questo caso) informano gli studenti dell’avvenuta cancellazione della cautelativa? Aggiornamento 17/05 ore 19:34. Francesco che commenta qui sotto giustifica l’abolizione perchè molti studenti con cautelativa quest’anno non hanno rispettato la loro regolarizzazione che “era fissata per il 20 Marzo” e prosegue dicendo che “oltre 200 “DISTRATTI” in tutto l’ateneo NON L’HANNO FATTO creando un CASINO in tutte le segreterie studenti.” Aggiornamento 17/05 ore 19:25. Giuseppe Lafisca, rappresentante degli studenti ad Economia, su Facebook dice testualmente che “ancora TUTTO è da decidere” salvo poi aggiungere che “comunque solo chi si laurea a ottobre\novembre potrà usufruire della cautelativa…” ——————————————— Poche settimane fa avevamo denunciato la possibile abolizione dell’iscrizione cautelativa e l’aumento delle tasse universitarie a partire dal prossimo anno accademico. Dopo settimane di “silenzio” da parte degli uffici a cui ci eravamo rivolti, finalmente riusciamo ad avere notizie in merito e, purtroppo, non sono buone: la segreteria studenti alla Cittadella Universitaria ha informato una militante del Movimento Studentesco Catanese dell’avvenuta cancellazione dell’iscrizione cautelativa. Tale iscrizione permetteva agli studenti prossimi alla Laurea di non pagare le tasse a patto che ci si laureasse entro il mese di marzo. Così, adesso anche i laureandi dovranno pagare, a meno che l’Ateneo decida di ridiscutere questa decisione. L’Unict cancella l’ennesimo diritto di noi studenti, qualcosa che non è un privilegio destinato soltanto ai laureandi catanesi, ma previsto e garantito in molti Atenei in tutta Italia. E’ vergognoso come lo studente, componente numericamente più importante all’interno della comunità accademica, sia praticamente inesistente all’interno dell’Ateneo quando ci sono decisioni importanti da prendere e che spesso lo coinvolgono in prima persona. Salvo riapparire magicamente nelle menti dei vertici dell’Ateneo quando si tratta di riempire le sempre più vuote casse dell’Unict colpite da ingenti tagli. Tutto ciò, ed è sotto gli occhi di tutti, è frutto di una politica e di riforme che rendono le Università italiane sempre più gerarchiche (dove conta il più “forte” nonostante sia una minoranza all’interno della comunità) ricalcando il modello aziendalistico. E’ altrettanto evidente come all’interno dell’Università di Catania queste logiche siano ulteriormente rafforzate da: 1 – un Rettore (e il suo staff) che tenta di zittire chi si oppone e chi, a suo avviso, “conta” meno 2 – un’importante parte dei cosiddetti “rappresentanti degli studenti” che, davanti ai poteri forti dell’Ateneo, decide di chinare la testa, spesso perchè collegata a doppio filo ad essi (partiti, sindacati, amici, poteri e poterucci vari). Ed è proprio così che il cerchio si chiude: il sistema universitario descritto qui sopra non porterà mai ad un miglioramento della condizione degli studenti, nè ad un sensibile aumento di qualità della stessa istizione universitaria se tutto rimarrà così. Bisogna capovolgere le logiche, rivoluzionare l’immobile status quo dell’Università di Catania. E per farlo non bisogna pensare a chissà quale importante azione: è fondamentale e importante quello che già il MSC sta facendo in questo momento diffondendo la notizia dell’abolizione della cautelativa e quello che qualunque studente e studentessa può fare decidendo di attivarsi, di informarsi e di informare. Le grandi rivoluzioni, d’altronde, sono fatte di tanti piccoli e quotidiani gesti. *Se avete altri aggiornamenti in merito non esisitate a comunicarlo via email all’indirizzo contatti@movimentostudentesco.org oppure commentando qui sotto. Provvederemo immediatamente a diffondere le informazioni inviate.

Home

Fonte di provenienza dell’articolo

Annunci
 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: