RSS

La carovana antimafia approda a Catania Arci: «Combattiamo la mafia con la bellezza»

06 Giu

La città etnea ospita la sedicesima edizione della manifestazione promossa da Libera, Arci e Avviso Pubblico. Stamattina la prima tappa nella scuola Dusmet di Librino, dove i bambini hanno presentato i progetti realizzati durante l’anno. Quindi la tavola rotonda al liceo scientifico Boggio Lera. Nel pomeriggio la carovana prosegue a Paternò e ad Acireale, dove stasera ci sarà un concerto. Il presidente dell’Arci Catania: «Per battere la mafia bisogna comunicare attraverso la bellezza». Guarda le foto

http://www.flickr.com/apps/slideshow/show.swf?v=109615
«Tempo fa quando passavamo con i nostri furgoni ricoperti di cartelli e striscioni per le strade della Sicilia, le persone chiudevano le finestre. Ora non è più così, adesso siamo in tanti. Voi da che parte state? Chi è contro la mafia alzi la mano». Si sono sollevate quasi tutte le mani dei bambini della scuola Dusmet di Librino, in risposta alla domanda di Mariagiovanna Italia, presidente dell’Arci Catania, una delle associazioni che promuove la carovana antimafia, giunta stamattina a Catania.

Prima tappa nell’istituto comprensivo di uno dei quartieri più problematici della città. «Non è una novità, l’anno scorso ci siamo fermati a San Cristoforo – spiega Alessandro Cobianchi, coordinatore nazionale della carovana – Catania, a differenza di altre grandi città d’Italia, ci permette di fare queste scelte simboliche ed entrare nelle zone più povere». Per l’edizione numero sedici della carovana, insieme all’Arci ci sono i ragazzi di Libera e Avviso Pubblico che con i loro stand occupano il campetto e il cortile della scuola. «La carovana antimafia – sottolinea Cobianchi – ha un valore educativo e fa da cassa da risonanza a tante istanze locali, come è successo ieri a Niscemi per la storia del Muos». Un serpentone colorato, che, continua Cobianchi, «accende delle micce e favorisce gli incontri» e che tesse un filo di collegamento tra storie lontane geograficamente, ma unite dagli stessi valori di legalità, giustizia e «bellezza».

Lo ribadirà più tardi il presidente dell’Arci Catania davanti agli studenti del liceo scientifico Boggio Lera, riuniti in aula magna per ascoltare i magistrati Pieriogiorgio Morosini e Simona Ragazzi: «I vari linguaggi artistici – sottolinea Mariagiovanna Italia – la musica, il teatro, la danza non servono come pausa di svago dopo il momento dell’impegno. Bisogna comunicare attraverso la bellezza, che è un valore deterrente nei confronti della mafia». Per i bambini ed i ragazzi della scuola Dusmet, l’arrivo della carovana è stata l’occasione per presentare i risultati delle attività di laboratorio svolte durante l’anno. Ci sono i modellini con la città, il quartiere e la classe dove vorrebbero vivere. Progetti semplici in cui predomina il verde e i segnali stradali sono liberi, non «protetti da gabbie per timore che qualcuno li danneggi, come sono adesso a Librino», spiega la tutor Nunzia Cartillone. Ci sono i ragazzi delle medie che hanno visto a scuola il film I cento passi e adesso raccontano ai più piccoli la storia di Peppino Impastato.

La carovana, arrivata in Sicilia il 31 maggio, si trasferisce nel pomeriggio al parco Giovanni XXIII di Paternò, per parlare dei beni comuni «come progetto politico», insieme ai sindaci Valerio Marletta di Palagonia e Mauro Mangano di Paternò. Quindi alle 18 tavola rotonda ad Acireale, al cortile del Collegio Santonoceto e infine il concerto serale. Il serpentone nei prossimi giorni diventerà internazionale, toccando la Tunisia e la Francia per concludersi l’11 ottobre ancora in Sicilia.

Articoli correlati

  • Servizio volontario europeo_internaCatania capitale dei volontari europei
    L’Arci celebra i dieci anni del programma
  • marletta_internaPalagonia, la scommessa di Marletta il rosso
    «Contro la mafia mi apparento con la gente»
  • un fatto umano_internaIl pool antimafia in una graphic novel
    Un fatto umano, con personaggi animali

    Fonte di provenienza del’articolo

Programma Carovana 5 giugno

Mattina: Catania

h. 9.00, Istituto Comprensivo Dusmet,viale Castagnola, 13 Catania
Arrivo della carovana, allestimento mostre , saluto dei carovanieri
h 9.30 Spettacolo teatrale: “Librino” di Luciano Bruno e incontro con gli studenti

h. 11.00
Incontro con gli studenti presso il Liceo “Boggio Lera” via Vittorio Emanuele, 346 Catania
Proiezione del corto-documentario  “Le facce dell’antimafia” di Mauro Maugeri
Intervengono: Piergiorgio Morosini, magistrato , Simona Ragazzi, magistrato, Mariagiovanna Italia, presidente Arci Catania

Pomeriggio: Paternò (CT)
h. 14.30 Paternò, parco Giovanni XXIII
Il territorio e i beni comuni come progetto politico. La Carovana Antimafia incontra Mauro Mangano, sindaco di Paternò e Valerio Marletta, sindaco di Palagonia
Partecipa: Anna Bucca, presidente Arci Sicilia

Pomeriggio: Acireale (CT)
h. 18.00 Acireale, Cortile Collegio Santonoceto, corso Umberto, 192
L’omertà. Declinazione in 4 tem(p)i:
Usura – Violenza sulle donne – Pedofilia – Lavoro
intervengono:
Introduce: Graziella Di Maria, presidio di Libera delle Aci
Gabriella Guerini, Presidente ASAAE Catania
Laura Vecchio, Associazione Tamaja
Seba Ambra, giornalista
Claudio Longo, Fillea-Cgil
Pietro Di Paola, Fai-Cisl
Modera: Giuseppe Strazzulla presidio di Libera delle Aci

h. 20.30 Acireale, Cortile Collegio Santonoceto, corso Umberto, 192
Proiezione del corto-documentario  “Le facce dell’antimafia” di Mauro Maugeri – alla presenza dell’autore.
Interviene: Alessandro Cobianchi responsabile legalità Arci Nazionale

Concerto: Davide Di Rosolini, Baccanalia.

Dal 1994 ad oggi, la Carovana antimafie è andata sempre più a nord, avendo ormai assunto un carattere nazionale e internazionale. Promossa da Arci, Libera e Avviso Pubblico, in collaborazione con Cgil, Cisl e Uil, e dalla francese Ligue d’enseignement, la Carovana 2012 è partita da Roma lo scorso 11 aprile ed è approdata oggi in Sicilia.
Dal 31 maggio al 4 giugno passerà per le province di Messina, Palermo ed Enna. Dopo aver attraversato tutte le regioni italiane, toccherà la Francia e la Tunisia, per ritornare e concludersi in Sicilia l’11 ottobre.
Go Home

Fonte di provenienza dell’articolo

Annunci
 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: