RSS

Visita a Catania – Profumo: “Immagino una scuola con meno carta, più trasparente ed efficace”

31 Lug

di Francesco Bianco

francesco-profumo-ministro– “La Stmicroelectronics per questo territorio è determinante. L’Etna Valley ha pochi eguali in Italia. Qui c’è tanta qualità tra Università, ricerca, indotto diretto ed indiretto”. Così il ministro per la Ricerca, Francesco Profumo, ha risposto ai giornalisti a margine della sua visita a Catania al sito della Stmicroelectronics. “La vera sfida – ha aggiunto- sarà accorciare i tempi di passaggio dalla ricerca al prodotto. Non ci sono dei fondi stanziati per la Sicilia così come per nessuna altra realtà. Bisogna cambiare mentalità che è quella della competizione. Sono sicuro che la Sicilia – ha  continuato il ministro- saprà predisporre dei progetti

interessanti che saranno valutati positivamente”. Sollecitato dai cronisti sui temi ‘caldi’ della scuola e dei tagli della Spending Review, Profumo ha sottolineato che “La scuola, certo, ‘partirà’. La scuola è un sistema articolato che ha quattro attori: Ministero, Regioni, Comuni e Province. Purtroppo i tempi di realizzazione su alcune cose sono lunghi come nel caso dell’edilizia scolastica. Ma noi dobbiamo essere più efficienti nel gestire le risorse. Immagino un ministero meno ‘autorizzativo’ e più semplificato. Una scuola con meno ‘carta’, più trasparente e più efficiente”.

Parlando degli insegnanti, il ministro ha poi evidenziato che “abbiamo iniziato la fase dell’abilitazione.Stiamo lavorando per fare il concorso che sarà avviato in autunno. C’è una prova di selezione per individuare un numero ragionevole di candidati. Immagino, poi, due prove: una di competenza ovvero, ad esempio, un docente di matematica sarà di matematica e non proveniente da tutt’altra formazione. La seconda – ha proseguito il ministro- vorrei fosse una sperimentazione in cui i giovani aspiranti insegnanti dimostrino di saper stare in classe. Una prova di lezione vera e propria -ha concluso Profumo- con modalità di interazione con gli studenti. Stiamo anche lavorando per mettere a regime i concorsi e ve ne sarà uno ogni tre anni”.

Fonte di provenienza dell’articolo

 

Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: