RSS

Archivi categoria: News Scambi Interculturali Europei

10 Utili consigli per lavorare in UK

Siete alla ricerca di opportunità lavorative oltre i confini nazionali? State pensando di trasferirvi all’estero in una realtà anglofona? Avete voglia di mettervi in gioco professionalmente e migliorare il vostro inglese? Ecco a voi 10 consigli utili per lavorare in UK.

● Migliorare la conoscenza della lingua:

Il primo e più importante consiglio è quello di seguire dei corsi di lingua inglesein una delle numerose città della Gran Bretagna, dalle scuole di linguadella metropoli londinese sino alle cittadine marittime di Bournemouth o Torquay e passando, perché no, per la tradizione accademica di Oxford e Cambridge  o attraverso il fascino architettonico delle scuole di Salisbury e Bath. Senza una reale formazione linguistica, infatti, i titoli di studio e le competenze professionali contano relativamente poco e difficilmente si potrà aspirare a lavori adatti alla propria formazione e capacità. Ecco perché un’iniziale vacanza studio all’estero può rappresentare non un momento di svago fine a se stesso ma un importante investimento per il proprio futuro. Read the rest of this entry »

 

Tag: , , , , ,

Biancavilla: “Youth without Borders – Giovani senza Frontiere”

Per un mondo più verde: partito a Biancavilla il progetto di scambi culturali tra giovani europei dedicato alla sostenibilità ambientale: 42 giovani provenienti da 5 paesi europei, impegnati a Biancavilla fino 21 giugno 2012

“L’umanità ha la possibilità di rendere sostenibile lo sviluppo, cioè di far sì che esso soddisfi i bisogni dell’attuale generazione senza compromettere la capacità delle generazioni future di rispondere ai loro”. Questa è la famosa definizione della sostenibilità ambientale elaborata nel 1987 dalla Commissione mondiale sull’Ambiente e lo Sviluppo, e proprio il tema di un futuro sostenibile, che guardi con attenzione all’ambiente, Read the rest of this entry »
 

Tag: , , , , ,

Anniversario dei 25 anni di Erasmus

Questo è l’anno di Erasmus: ricorre infatti nel 2012 l’anniversario dei 25 anni di attività del più conosciuto programma comunitario di mobilità internazionale. I festeggiamenti prevedono numerose iniziative collaterali organizzate dall’Agenzia nazionale LLP Italia/Ufficio Erasmus: 1) Concorso “Erasmus: raccontacelo così…” Gli studenti che abbiano svolto, o stiano svolgendo, una mobilità Erasmus sono invitati a realizzare un video che esprima in pochi minuti “l’anima” di Erasmus facendo emergere il valore aggiunto dell’esperienza nel percorso universitario, la sua spendibilità nel mercato del lavoro, il miglioramento delle competenze linguistiche, la crescita personale. 2) Brief creativo “…per una COMIC STRIP speciale!” L’iniziativa intende fare appello agli studenti con disabilità che abbiano già partecipato all’Erasmus e che vogliano comunicare il significato della loro esperienza dal punto di vista personale e accademico. La sequenza di vignette realizzate dovrà far emergere l’importanza, ma anche la fattibilità, di tale esperienza per una persona diversamente abile. Si richiedono sensibilità, maturità, un’eccellente scrittura, una grafica accattivante e una composizione di storyline ottima. 3) Galleria fotografica “C’ero anch’io!” Un racconto per immagini che ripercorre i 25 anni del programma, una panoramica di brevi istantanee per far capire i cambiamenti intervenuti: come siamo cambiati noi, ma anche come è cambiato l’Erasmus. Le fotografie che saranno inviate (e che verranno pubblicate in una galleria accessibile online) dovranno guidare lo spettatore in questo percorso nel tempo in maniera schietta, diretta, simpatica, facendogli scoprire quanto lavoro c’è dietro Erasmus, ma anche quanto entusiasmo esso possa trasmettere. Tutte le iniziative hanno scadenza il 30 aprile 2012.

Vai al sito

Fonte di provenienza dell'articolo

 

Tag: , , , ,

In viaggio con Erodoto: un progetto in Kenya per conoscere il paese e la sua gente

gruppocampistikenya

Paese di destinazione:
Progetto/Progetti di destinazione:

IN VIAGGIO CON ERODOTO..
un progetto per conoscere da vicino un paese e la sua gente.

Un campo di conoscenza è una proposta aperta a giovani di tutta Italia (18-35 anni), per incontrare e conoscere il Kenya, svolgendo giochi ed attività di animazione con i ragazzi di strada accolti nei centri sostenuti da Overseas a Nairobi e dintorni

E’ aperto a giovani di tutta Italia (18-35 anni) il campo per incontrare e conoscere il Kenya, svolgendo giochi ed attività di animazione con i ragazzi di strada accolti nei centri sostenuti da Overseas a Nairobi e dintorni. ISCRIZIONI ENTRO IL 14 APRILE
Un’esperienza unica e particolare, l’occasione per confrontarsi con le persone, i mercati, i cibi, i sapori e le storie del Paese.
Un progetto formativo e una ricca esperienza umana, per andare oltre gli stereotipi e incontrare un’africa “finalmente raccontata dagli africani”Il viaggio si svolgerà dal 21 Luglio all’11 Agosto. 
Nei mesi precedenti, un corso di formazione articolato in 4 fine settimana (12-13  maggio, 26-27 maggio; 9-10 giugno, 23-24  giugno) preparerà il gruppo ad una esperienza così importante, armonizzando motivazioni ed aspettative, mettendo in comune qualità e capacità, ed iniziando ad “assaporare” la partenza insieme.
Gli incontri si terranno a Spilamberto (Modena), nella casa di campagna sede dell’associazione Overseas.

Il corso è gratuito, mentre ognuno sosterrà autonomamente le proprie spese (volo aereo, e un piccolo contributo per vitto e alloggio).

Per iscriversi al campo, o per richiedere maggiori informazioni, occorre mandare una mail con i propri dati personali, e si verrà contatti per un incontro di reciproca conoscenza che si svolgerà SABATO 14 APRILE presso la sede di OVERSEAS (l’incontro è al pomeriggio, e dura circa 1 ora e mezza).

L’indirizzo di posta elettronica è:
gianluca sebastiani
gianluseba@gmail.com
cell. 349 4563456

Per maggiori informazioni www.overseas-onlus.org

Fonte di provenienza dell’articolo
 

Tag: , , , , ,

Erasmus festeggia il suo 25° compleanno

Il 30 gennaio il programma UE “Erasmus” festeggia il suo 25° compleanno. A partire dal suo lancio nel 1987, quasi 3 milioni di studenti e personale legato al mondo dell’istruzione hanno ricevuto finanziamenti per studiare o lavorare all’estero. La Commissione si è impegnata per un ulteriore incremento nel sostegno UE alla mobilità nell’istruzione superiore, nel quadro del suo nuovo programma per l’istruzione, la formazione e la gioventù “Erasmus for all”, il cui inizio è previsto per il 2014. Le celebrazioni per il 25° anniversario verranno lanciate durante una conferenza stampa dal Commissario all’Istruzione, Androulla Vassiliou. A lei si uniranno gli “ambasciatori Erasmus” provenienti da 33 paesi che partecipano al programma. Uno studente e un rappresentante del personale sono stati scelti per ciascun paese, in base all’impatto che Erasmus ha avuto sulla loro vita privata e professionale; il loro ruolo sarà di incoraggiare altri cittadini europei ad usufruire delle opportunità offerte dal Programma.

 

AD ACIREALE SI CONCLUDE GIOVENTU’ IN AZIONE

Con una conferenza di apertura, servita a fare il punto del lavoro fin qui svolto, ha preso il via la seconda delle due giornate del Seminario di valutazione del programma Gia (Gioventù in Azione) organizzato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.

Al termine della conferenza, i circa 200 ragazzi partecipanti sono stati impegnati stamattina in un’attività suddivisa per gruppi di lavoro. Quattro le aree d’interesse nelle quali i partecipanti sono stati raggruppati, relative ciascuna a una delle quattro azioni previste dal Progetto Gia. Gruppo A: gli scambi giovanili internazionale (Azione 1.1) e le iniziative di gruppo e i progetti giovani e democrazia; Gruppo B: il servizio volontario europeo; Gruppo C: l’azione 4.3 Formazione e messa in rete degli operatori attivi nel campo dei giovani e delle organizzazioni giovanili; Gruppo D: l’azione 5.1 Incontri dei giovani con i responsabili delle politiche per la gioventù.

Ogni gruppo ha dato vita a delle esercitazioni progettuali, simulazioni di come si possa sviluppare un progetto in base alle informazioni ricevute nella giornata di ieri.

«I partecipanti che hanno manifestato interesse a proseguire questa due giorni hanno ricevuto nelle attività di ieri informazioni di carattere didattico, e consulenze e chiarimenti – ha spiegato Serena Angioli, dirigente dell’ANG – Oggi vengono invitati a rielaborare queste informazioni sotto forma di idee progettuali. Sono stati divisi in gruppi coerenti alle linee del Programma all’interno dei quali lavorearanno per portare avanti e sviluppare delle  idee progettuali, avvicinandosi così il più possibile a quella che potrebbe essere una ipotesi che poi, migliorata, perfezionata, corredata da budgete e completata, potrebbe diventare progetto da presentare».

«Il nostro scopo – concludela Angioli– è proprio quello di mettere i ragazzi in condizione di avere dei punti fermi sulle idee progettuali, affinché nei giorni che seguano possano svilupparle e concretizzarli. Sarebbe immaturo considerare già dei progetti le idee che verranno sviluppate nel lavoro di oggi, in quanto si tratta di una fase preparatoria alla realizzazione di un progetto. Non tutti quelli che hanno partecipato a questa due giorni saranno in grado di produrre un progetto vero e proprio, ma sono tutti messi nelle condizioni di far sì che questo accada. Chi ha un’idea più avanzata, o si trova avvantaggiato dal fatto di avere già dei partner con cui lavorare, potrà essere però in grado di presentare dei progetti per la prossima scadenza del Progetto Gia, in particolare l’ultima, in arrivo a Novembre».

Il Sminario si è quindi concluso nella tarda mattinata. A tracciare il bilancio della due giorni, è stato ancora una volta il direttore generale dell’Agenzia Nazionale dei Giovani, organizzatrice dell’evento, Paolo Di Caro: «Il bilancio migliore è quello delle organizzazioni che si sono accostate per la prima volta al nostro programma, ed in questa due giorni sicuramente migliorato la propria progettazione – ha spiegato – Il lavoro che abbiamo fatto, in cui le istituzioni si confrontano con le realtà locali, si chiama dialogo strutturato, e ci dà la possibilità di pensare, adesso, al passo successivo, che, ci aspettiamo, sarà proprio un netto incremento nella qualità dei progetti che parteciperanno alle prossime scadenze  e dunque della percentuale di successo».

«Per quanto riguarda gli Enti locali – conclude Di Caro – bacchettati per la loro scarsa presenza dai giovani che hanno partecipato al Seminario, ci siamo già dati da fare per coinvolgerli maggiormente con incontri e attività a loro dedicati. Prendiamo atto della segnalazione che arriva da questo incontro, ma siamo certi che anche da parte degli Enti locali le risposte non tarderanno ad arrivare, sotto forma di una più stretta collaborazione».

Fonte: Redazione Sicilia

Fonte di provenienza dell'articolo

Articolo correlato:

SICILIA: SEMINARIO DI VALUTAZIONE DEL PROGRAMMA GIA Acireale 21-22 settembre, presso l’Hotel Orizzonte, si terrà il Seminario di Valutazione del Programma Gioventù in Azione dei progetti siciliani.

 

Progetto SVE di 7 mesi ad Istanbul: In scadenza!

Una Organizzazione Ospitante turca partner di Scambieuropei sta cercando un volontario per un progetto SVE ad Istanbul con inizio a dicembre. Data l’urgenza della richeista della Hosting Organization, che vuole rispettare la scadenza dell’1 settembre per richiedere l’approvazione e il finanziamento di questo progetto, le candidature tramite Scambieuropei sono aperte ECCEZIONALMENTE anche a chi ancora non e’ tesserato.

Se interessati a questo progetto, inviateci cv e motivation letter (entrambi in inglese) ENTRO IL 19 AGOSTO, dal momento che entro il 20 agosto l’Organizzazione Ospitante deve aver ricevuto tutte le candidature.
Di seguito i dettagli del progetto, che avra’ la durata di 7 mesi.

Come sempre, per la candidatura scriveteci a: infosve@scambieuropei.com

 

INFORMAL LEARNING CENTER IN ISTANBUL

Vacancy for EVS Volunteer in Turkey
GENCLIK TURIZMI DERNEGI
Location: ISTANBUL, Turkey
Deadline: 20/08/2011
Start: 01/12/2011
End: 30/06/2012

Scambi Europei: partire, studiare, lavorare in europa e nel mondo. Partire, Studiare, Lavorare in Europa e nel Mondo. Stage, Concorsi, Tirocini, Progetto Leonardo, Erasmus, Volontariato in Spagna, Inghilterra, Francia, Portogallo, Usa, Grecia, Belgio, Irlanda, Germania

Leggi la notizia completa su Scambi Europei

 

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: